Cambio di passo di H.Essers Italy con nuovi clienti e sviluppi

Cambio di passo di H.Essers Italy con nuovi clienti e sviluppi

Sebbene H.Essers sia presente in Italia sin dagli anni ’80, e in quel periodo abbiamo fornito soluzioni logistiche di qualità a molti clienti in e attraverso l’Italia, è oramai qualche anno che la nostra azienda è entrata in una nuova fase dei servizi italiani di trasporto e magazzinaggio. Questo fenomeno si sta verificando soprattutto nel nostro segmento pharma, come ulteriormente sottolineato nel primo simposio “Challenges in Pharma Logistics”, da noi organizzato lo scorso anno a Monselice. Questo cambio di passo ha generato anche una serie di nuovi clienti, motivo per cui stiamo investendo su vasta scala nell’ulteriore espansione dei nostri servizi e nella creazione di ulteriore valore aggiunto. Lieven Severijns, Business Unit Manager International Expansions, presenta questi clienti e spiega come andiamo incontro alle loro esigenze. 

Tradizione vuole che l’Italia sia sempre stata una destinazione importante per H.Essers. Sin da giovane Noël Essers percorreva il Sud Europa in lungo e largo, e nel corso degli anni quelle attività non hanno fatto altro che crescere. “Da quando ci siamo definitivamente stabiliti a Monselice e Siziano, gli affari hanno cominciato a girare come si deve”, racconta Lieven Severijns. “Negli ultimi anni ci siamo sempre più messi in evidenza come fornitore specializzato di servizi logistici internazionali per il settore farmaceutico e questa ampia esperienza ha portato con sé anche tutta una serie di nuovi clienti.”

Avvio nel bel mezzo del coronavirus

Uno di questi è Fresenius-Kabi iPSUM, un’azienda farmaceutica tedesca con una filiale italiana a Villadose. “Avevano bisogno di maggior spazio di stoccaggio, poiché la crisi causata dal coronavirus, appena scoppiato, aveva generato un urgente bisogno di una gran quantità di farmaci e semilavorati cruciali, che potevano rivelarsi preziosi nella lotta contro il virus. Fresenius-Kabi iPSUM voleva anche garantire la completa sicurezza del ritiro e della consegna dei prodotti, sia nella fase di pianificazione che nella protezione della merce.” Per questo motivo, H.Essers ha sviluppato una soluzione completa per la catena di distribuzione. Tuttavia, la richiesta di Fresenius era ancora più articolata: sarebbe stata necessaria anche una parte del processo di imballaggio e lo svincolo di merce non liberata, ovvero merce che non è ancora stata svincolata per la vendita e l’utilizzo sul territorio italiano. Di fatto, per lo stoccaggio e lo svincolo di API (Active Pharmaceutical Ingredients), la legislazione italiana richiede delle licenze specifiche. Lieven: “Abbiamo richiesto e ottenuto immediatamente tutte le licenze necessarie. Nel frattempo, abbiamo assunto tre collaboratori per il settore farmaceutico, che si occupano della gestione dei prodotti farmaceutici (inclusi gli API).”

Soluzione completa per la catena di distribuzione

Una seconda richiesta è giunta da UCB, una multinazionale biofarmaceutica. Quest’azienda voleva che rilevassimo l’intera organizzazione della catena di distribuzione per il mercato italiano. “Compresa la Città del Vaticano e San Marino, il che significa che in alcune occasioni i nostri autocarri avrebbero potuto trasportare anche farmaci per il papa”, dice Lieven sorridendo. “Di fatto, il 1° novembre, abbiamo rilevato l’intero magazzinaggio, prelievo, imballaggio, la spedizione e la gestione dei trasporti di UCB in Italia. Elementi specifici a questa attività sono, tra l’altro, la gestione di narcotici, nonché il tracciamento completo e la comunicazione dei cosiddetti bollini, ovvero i rigorosi strumenti per l’identificazione delle merci, che servono per evitare la contraffazione dei prodotti e la relativa vendita tramite canali alternativi. Per soddisfare appieno la richiesta di UCB, abbiamo ulteriormente investito nelle nostre, e altamente sicure, modalità di stoccaggio 2-8 °C, 15-25 °C. E trattandosi di narcotici, abbiamo richiesto ulteriori licenze e fatto altrettanti investimenti per poter garantire una sicurezza ancora maggiore.” Oltre alle attività di magazzinaggio, H.Essers ha implementato per UCB anche un sistema completo di distribuzione e trasporto a temperatura controllata, monitorato a livello centrale. In questo modo, possiamo accuratamente seguire le spedizioni, indipendentemente dal subappaltatore incaricato per il trasporto.

Nuovo raffreddamento

Infine, Celltrion, un’azienda biofarmaceutica con sede centrale in Corea del Sud, è un altro bell’esempio di un’azienda che aveva bisogno di una soluzione specifica su misura. “Sono anni che il nostro team fornisce servizi a Celltrion in Italia, tra cui l’imballaggio, la distribuzione e la gestione dei trasporti refrigerati per il mercato italiano. Questa ditta aveva bisogno di una nuova cella frigorifera a Siziano che garantisse uno spazio di stoccaggio di ottima qualità ad una temperatura compresa tra 2 e 8 °C.” L’unità frigorifera copre una superficie di 81 metri quadrati, sufficiente per ospitare almeno 120 posizioni di pallet. “Per Celltrion, come per tutti gli altri clienti, siamo sempre disposti a fare uno sforzo in più nella fornitura di investimenti conformi e di qualità”, aggiunge ancora Lieven. “Che si tratti di un’esigenza logistica o di una richiesta pratica in loco, esaminiamo insieme le diverse possibilità e facciamo tutte le scelte secondo un’ottica futura.”

Espansione nel settore chimico

Per il futuro prevediamo di ampliare in Italia la nostra offerta one-stop-shop per il settore farmaceutico e chimico. “In tal senso, l’acquisizione di Baxter ha rappresentato un grande passo e le attività di trasporto di liquidi alla rinfusa di Huktra e Tank Management nella regione si integrano perfettamente. Attualmente siamo nuovamente molto attivi nel segmento pharma, ma stiamo anche valutando eventuali possibilità di creare in Italia un sito completamente certificato SEVESO e, così facendo, supportare i clienti del settore chimico nelle loro esigenze logistiche. Inoltre, siamo sempre aperti a nuove acquisizioni e partenariati che ci possano consentire di unire le forze con altri attori del mercato del Sud Europa. Un mercato che rappresenta una vera e propria opportunità. L’Italia è pronta per un cambio di passo nel settore della logistica.”

Siete alla ricerca di soluzioni su misura di alta qualità per le vostre esigenze nel settore chimico o farmaceutico nel Sud Europa? Saremo lieti di discutere insieme a voi le varie opzioni che H.Essers è in grado di offrirvi. Non esitate a mettervi in contatto con Lieven Severijns (lieven.severijns@essers.com) o con Michele Pochettino (michele.pochettino@essers.com).

 

 

 

 

 

allegati